Omelie

Omelie e discorsi di don Primo Mazzolari riprodotte in CD

  • Predica delle palme. “Non c’è nessun regista e le cose vanno bene” (Domenica delle palme – 25 marzo 1956)
  • Il Prete e la politica. “I poveri non centrano” (23 novembre 1956)
  • Questo è il mio sangue. (Cremona, discorso agli avisini – 25 febbraio 1957)
  • Le ragioni della Fede. (Domenica in Albis – 28 aprile 1957)
  • Il Primo maggio è di tutti. (Festa del lavoro – 1 maggio 1957) – Audio
  • San Pietro contadino. (29 giugno 1957)
  • La moneta per l’aldilà. (Festa dei Santi – 1 novembre 1957)
  • La lingua di Caino e la lingua di Abele. (Commemorazione dei defunti – 2 novembre 1957)
  • Una veste per l’atro mondo. (3 novembre 1957)
  • Il Padre Nostro. (Missione di Milano – 16 novembre 1957)
  • Il Vangelo è uno scandalo. (Missione di Milano – 17 novembre 1957)
  • La sofferenza della Chiesa. (Missione di Milano – 18 novembre 1957)
  • Il Tuo volto Signore, io cerco. (Missione di Milano – 19 novembre 1957)
  • Il mistero dell’ingiustizia. (Missione di Milano – 21 novembre 1957) – Audio
  • Il mistero del dolore. (Missione di Milano – 22 novembre 1957) – Audio
  • Zaccheo. (Missione di Milano – 23 novembre 1957)
  • La strada della gioia. (Natale – 25 dicembre 1957) – Audio
  • Cristo è venuto per tutti (Epifania – 6 gennaio 1958) – Audio
  • Il cuore e la spina. (Quaresima – 7 marzo 1958)
  • Ma io voglio bene anche a Giuda. (Giovedì Santo – 3 aprile 1958)- Audio
  • Il mondo non è una giungla. (Lunedì di Pasqua 7 aprile 1958)
  • La Madonna e il Primo maggio. (Festa del lavoro – 1 maggio 1958)
  • San Pietro Papa. (29 giugno 1958)
  • La quercia è caduta. (In morte di Pio XII° – 11 ottobre 1958)
  • Sichem, strada obbligata – “Cristo occupa il pozzo”. (Missione di Ivrea, prima trilogia – 20 ottobre 1958)
  • Le nostre seti – “La sete di Cristo”. Missione di Ivrea, prima trilogia – 21 ottobre 1958)
  • Chi beve di Me, non avrà più sete – “Cristo acqua saliente”. Missione di Ivrea, prima trilogia – 22 ottobre 1958)
  • I nostri rapporti col Padre – “A me non importa niente del Padre”. Missione di Ivrea, seconda trilogia – 23 ottobre 1958)
  • Dio sotto giudizio – “Dov’è il Padre'”. Missione di Ivrea, seconda trilogia – 24 ottobre 1958)
  • Che cosa ne avete fatto della mia chiesa? (Missione di Ivrea, seconda trilogia – 25 ottobre 1958)
  • La festa degli uomini buoni. (Festa dei Santi – 1 novembre 1958)
  • Quando ci si dimentica di essere fratelli. (Commemorazione – 4 novembre 1958)
  • Cristo è con noi. (Natale – 25 dicembre 1958) – Audio
  • Pensieri di capodanno. (1 gennaio 1959)
  • Il Signore ci recupera all’amore. (Giovedì Santo – 26 marzo 1959)
  • Ma c’è un gallo. (Venerdì Santo – 27 marzo 1959)
  • Siete venuti in tanti. (Veglia pasquale 28 marzo 1959) – Audio
  • Lettura del testamento spirituale di don Primo. (14 aprile 1959)
  • Se fossimo veri credenti avremmo conquistato il mondo.
  • Siamo tutti prodighi.
  • Vedersi morire.
  • La parola ai poveri.
  • Il mio parroco.
  • Il maestro Giuseppe Paccini (11 giugno 1955)
  • I cuori d’oro valgono di più. (23 settembre 1955)
  • Ma dov’è la libertà. (Sabbioneta – 1 novembre 1956)
  • L’arte incomincia con un sorriso. (In occasione del restauro dell’asilo Bozzetti – 1956)
  • Fate buona guardia alla vostra chiesa. (29 maggio 1957)
  • Se noi possiamo mettere intorno all’incontro del sacerdote e del popolo anche una bella chiesa, il Signore non è malcontento. (31 maggio 1957)
  • Sapete perché il mondo fu conquistato? (Pentecoste – 9 giugno 1957)
  • Il cuore di un padre, il cuore di un vescovo. (13 ottobre 1957)
  • Rischiare la propria vita perché? (4 novembre 1957)
  • Il cappello da prete. (23 maggio 1958)
  • L’avvenimento del giorno – Caso Bellandi, Vescovo di Prato mons. Fiordelli. (2 marzo 1958)
  • Solo il Signore ci unisce. (Venerdì Santo – 4 aprile 1958)
  • Il dono pasquale. (Veglia pasquale – 5 aprile 1958) –
  • La strada della pace. (Genova, 16 aprile 1958)
  • Piccola storia di una piccola istituzione. Assemblea della Cassa Rurale – 25 aprile 1958)
  • Un commento sulla parabola del prodigo. (Corpus Domini – 5 giugno 1958)
  • Don Primo accompagna don Marino Santini nella sua nuova parrocchia di Belforte e lo presenta ai belfortesi. (Ultimo discorso fuori parrocchia – 19 marzo 1959)
  • Cristo vive, la Chiesa vive. (Pasqua – 29 marzo 1959)
  • Ma si che ci vogliamo bene. (Lunedì di Pasqua – 30 marzo 1959)
  • San Luigi Gonzaga chiude l’anno scolastico. (21 giugno …)

Read More

La Parola che non passa

la_parola_che_non_passa

 

 

Questi Vangeli domenicali anteriori alla riforma liturgica post-conciliare, contengono le conquiste «teologiche» di almeno quattro opere di Primo Mazzolari: La più bella avventura, Il Samaritano, Tempo di credere, Impegno con Cristo; segnano, in ogni caso, un momento significante della sua ecclesiologia. Sono scritti per i parrocchiani di «fuori» più che per i parrocchiani di Bozzolo; e per dare loro, del cristianesimo, un’idea diversa da quella offerta dalla sua immagine storica.

Le tematiche riguardano tutti i problemi posti dal cristianesimo nell’impatto con il divenire storico e ben lungi dall’essere risolti. Ma la tematica che tutte le riassume e la critica al cristianesimo reale, ossia il tentativo, indiretto, di rifondare l’ecclesiologia.

Siamo di fronte ad un esame di coscienza fatto all’interno di una Chiesa che oggi, come sempre, si trova a dover convivere, o ad allearsi, con sistemi politici lontani dal Vangelo; nel senso che sono essi i primi a considerarla un giocattolo sacro (grillo parlante) per decorare le architetture dei loro palazzi. Mentre dovrebbe essere il medium in quo conosciamo e attuiamo la verità di cui è portatrice e che contesta la storia in tutte le sue maschere; gettando a sfida non il guanto della concorrenza ideologica, come che sia esercitata, ma il suo guanto del martirio.

Prima pubblicazione 1954

Read More

Perché non mi confesso? – La Samaritana – Zaccheo

perche_non_mi_confesso_la_samaritana_zaccheo

 

 

Perché non mi confesso? –  E ‘un opuscoletto del 1931, di sole 31 paginette che un’avvertenza in prima pagina spiega essere «destinato alla gioventù studiosa ea quanti non tempo hanno, per le loro occupazioni, di approfondire le grandi verità religiose».

Don Primo lo ha pensato e scritto in forma dialogica di domanda e risposta, interessante ancora oggi per la sua vivacità e sincerità, per la sua attualità. Già allora nell’avvertenza si soggiungeva che l’opuscoletto «Fara del gran bene perché scritto da chi conosce l’anima contemporanea, e sarà la più bella preparazione alla pasqua…».

La samaritana – Uscì a puntate sul settimanale «La festa» di Assisi Diretto da C. Rossi, dal novembre 1941 al 21 marzo 1943.

Zaccheo – (esso pure apparso a puntate su «La festa» di Assisi, dal 18 aprile 1943 in avanti, sotto la rubrica La Parola  che non passa come il precedente), fu curato successivamente un puntate su «Adesso», per la pubblicazione postuma in volume.

Queste due ultime pubblicazioni sono proposte proprio a documentare come si sono confessati questi due strani penitenti: il loro dramma interiore, la loro conversione, la loro testimonianza d’amore.

Read More

Didattica

La Fondazione Mazzolari Propone, in forma sperimentale, Una nutrita Proposta didattica, con percorsi Dedicati alle Scuole Primarie e Secondarie.

Contatto: didattica@fondazionemazzolari.it 

  

 

Biblioteche, Archivi, Oggetti: don Primo Mazzolari e la Fondazione

 

 Scuole Primarie e secondaria di primo grado:

Uno sguardo al territorio:

Partendo Dalla visione di alcune foto accompagnate Dalla Lettura di certi brani di “Diario di una Primavera”, ragioniamo sul Concetto di Cambiamento del territorio, della modernizzazione della campagna e della Modifica degli Insediamenti. In laboratorio quindi, utilizzando e Sviluppando le Capacità descrittive degli alunni , Verrà Chiesto un QUESTI di osservare e riportare i Cambiamenti di alcune foto messe a confronto Tra Di Loro (Agli alunni verranno consegnate fotocopiate in schede apposite): Bozzolo ai Tempi di Mazzolari Ed Oggi (Monumenti, piazze, Chiese, campagna …)

Le fotografie ed il fotomontaggio:

In Fondazione ci Sono moltissime fotografie di Che ritraggono Don Primo Ed alucni Luoghi SIGNIFICATIVI di Bozzolo Che ci testimoniano venire E cambiato il paese ed il territorio. DOPO averle osservate e descritte andremo alla ricerca dei due fotomontaggi nascosti Tra le sale e cercheremo di Capire perchè si Chiamano Così è in cosa si differenziano Dalla fotografia. In laboratorio poi cercheremo di Costruire un fotomontaggio sovrapponendo immagini del passato di tra Quelle Che ABBIAMO esaminato per inventare Una nostra Realtà.

 

Scuole secondarie di primo e di secondo grado:

Mazzolari ei libri

  •          Editoria : com’è Fatto un libro, Quali le parti Che lo compongono e il Che FUNZIONI Hanno Nella Comunicazione. Accanto ai libri ci Sono le riviste – “Impegno”, “Adesso” – scopriamone le Differenze: il tempo di Pubblicazione e Gli Obiettivi editoriali. In laboratorio metteremo un Frutto con un’applicazione di Pratica (ottavino libro, sovra copertina ecc) Quanto appreso nel percorso di visita.
  •          La biblioteca : La biblioteca di Mazzolari e Quella della Fondazione: Differenze e Significati. Cos’è un catalogo bibliografico e venire si Cataloga un libro. Il Sistema OPAC e Quelli della provincia mantovana: venire si fa Una ricerca bibliografica su internet e Nella biblioteca della Fondazione. In laboratorio faremo provare di ricerca bibliografica Con gli Strumenti Presenti.

 

Scuole secondarie di primo e secondo grado:

Laboratorio in Discussione:

  •          Dall’interventismo al “non uccidere Tu”: Capire le POSIZIONI di don Primo Mazzolari e rifletterle nell’oggi.
  •          Don Primo Mazzolari e Gli avvenimenti del Suo tempo – da “Impegno con Cristo” a “Diario di una primavera” – fascismo, antifascismo e Partecipazione alla Resistenza.

I laboratori Saranno momenti di discussione Sulle Questioni Emerse Durante il percorso di visita Durante il which Sarà visionato il video Materiale Creato appositamente.

Read More