Mazzolari e lo “scandalo di Adesso”

mazzolari_e_lo_scandalo_di_adesso

 

di: Aldo Bergamaschi

Se a qualcuno venisse mai in mente di scrivere la storia delle occasioni perdute dalla cristianità italiana in questo dopoguerra, “Adesso”, la rivista battagliera e profetica di don Mazzolari, sarebbe lì ad accusare tanto la pavidità d’allora quanto il torpore di oggi.

La storia di come fu messa a tacere l’unica voce realmente libera del preconcilio, narrata in queste pagine su documenti inediti, non è una storia edificante per nessuno.

Ma va conosciuta perché ancora una volta si tocchi con mano come la paura verso ogni novità lungimiranza audacia mediate e sofferte, lungi dal “soffocare gli scandali” diventi a lungo andare essa stessa “scandalo” fra i più deprecabili.

 

Read More

Primo Mazzolari e «Adesso» 1949 – 1951

primo_mazzolari_e_adesso

 

Un prete e un giornale che cambiarono l’Italia

di: Mario Pancera

Aprire le pagine di don Primo Mazzolari è come entrare in una miniera e trovarsi in mezzo a sorprese quasi infinite. Sfogliare «Adesso» è come scoprire un tesoro di cultura e di spiritualità circondati da una cronaca umana di eccezionale durezza. Don Mazzolari ci viene incontro come maestro di pace e difensore dei poveri. Questo libro è il tentativo di vedere come un’anima pulita, una vocazione sinceramente sacerdotale, un grande scrittore e pensatore cristiano si è mosso, in tre anni cruciali della nostra vita, tra il 1949 e il 1951: con gli odi tra vincitori e vinti della seconda guerra mondiale, la conquista del potere dei cattolici italiani, la rivolta dei miserabili nelle campagne e nelle fabbriche, la volontà di pace dei popoli e le minacce di una possibile terza guerra mondiale.

In questo mondo, don Mazzolari ha parlato e scritto servendosi soprattutto della predicazione tra i contadini e gli artigiani della sua terra e di un foglio di modeste dimensioni, ma con idee e passione, in mezzo al crescente straripante e mistificatorio della stampa italiana. Un giornale libero, indocile, che doveva durare, come è durato, un soffio. Il suo ideatore lo aveva previsto e ne aveva accettato il destino.

Read More

Sulle orme di don Primo

sulle_orme
di Don Paolo Antonini

Con questa pubblicazione, anche la Comunità della Domus desidera dare il proprio contributo alle numerose e pregevoli iniziative programmate per la commemorazione del 50° anniversario della morte di Don Primo Mazzolari.
Si tratta di una raccolta, seppur parziale, di scritti di Don Paolo Antonini, nei quali l’autore cita o commenta pagine tratte da testi di Don Mazzolari. In alcuni casi sono trascrizioni di omelie o conferenze scritte per occasioni particolari, in cui veniva espressamente richiesto un ricordo di Don Primo.
L’ultimo capitolo racchiude articoli pubblicati sul periodico della Domus, AMICI, dal 2006 al 2008, nei quali l’autore fa esplicito riferimento al pensiero mazzolariano.
Un cammino, quindi, alla sequela di Don Primo, guidati da Don Paolo.
A benefìcio del lettore, specifichiamo che tutte le citazioni di Don Mazzolari sono riportate in corsivo e tra virgolette (“…”).
Un sincero ringraziamento a Don Paolo, tanto titubante all’inizio, nell’accettare questo progetto editoriale, per modestia, non per indifferenza, quanto disponibile poi, nel mettere a disposizione tutto il proprio materiale.
Un caloroso GRAZIE a Luisa Gandolfì, per il prezioso lavoro di trascrizione al computer dei manoscritti di Don Paolo, non sempre immediatamente decifrabili!
Una fraterna riconoscenza ad Anna Compagnoni, ospite della Casa, autrice dei commenti artistici.

La Comunità religiosa, gli ospiti,
il personale e i collaboratori della
Casa di Riposo «Domus Romani Pasotelli» di Bozzolo

Read More